Berlino, giorno. Una libreria del centro

Berlino, sabato 19 febbraio 2011. Freddo che batte sulla faccia e cielo coperto.
Centro città, fra la Unter den Linden e la Friedrichstraße, prima una foto al checkpoint Charlie, un caffè da Starbucks per riscaldarsi un po’ e poi finlamente una grande libreria su più piani, quella che secondo Inge Feltrinelli è la più bella del mondo : la Dussmann.
Entro.
Piano terra, settore krimi roman e sul bancone delle novità lo vedo subito. Copertina rossa con scritta tabacchi che fa davvero Italia: Die linke Hand des Teufels.
Quando esco non fa più così freddo.

L'autore Paolo Roversi

Scrittore, giornalista, sceneggiatore e organizzatore di festival crime. Grande appassionato di tecnologia. Tutto in ordine sparso. Bio completa qui

Leggi tutti gli articoli di Paolo Roversi →