Categoria «Enrico Radeschi»

La marcia di Radeschi

Arriva in libreria La marcia di Radeschi edito da Mursia. L’introduzione Così è cominciato tutto. Da qui parte il cammino del giornalista-hacker Enrico Radeschi in sella al Giallone, la sua vespa gialla del 1974 da cui non si separa mai. Questo libro rappresenta l’inizio ideale del percorso: la marcia di Radeschi, che oggi conta quattro …

La marcia di Radeschi: stasera l’anteprima e qui la prima intervista radiofonica

Stasera comincia in anteprima il cammino, anzi la marcia, del nuovo libro La marcia di Radeschi (Mursia). L’appuntamento è alle 18.30 alla Libreria del Corso di Corso Buenos Aires a Milano per un firma copie e un brindisi coi lettori. Ieri mattina, inoltre, ho avuto modo di parlare del mio personaggio su radio CiaoComo in …

Arriva la Marcia di Radeschi

Sta arrivando in sella alla sua vespa gialla del 1975. il Giallone. La settimana prossima torna in libreria Enrico Radeschi con un volume tutto nuovo che contiene oltre alla riedizione di Blue Tango (il primo romanzo della serie) anche quattro racconti. La data ufficiale d’uscita è il 20 gennaio ma se proprio non riuscite a resistere …

Il tempo di un caffè

Giusto quello mi rimane in queste ultime settimane che sono state davvero una lunga galoppata di eventi, incontri, serate e cene. Che non sono ancora finite. L’ultima, bellissima e intensa, è stata quella dedicata alle specialità della Ligera (qui le foto) dove a tavola eravamo una quarantina di persone. Il tempo degli eventi, però, per …

La Maison de l’Entrecôte de Paris

Il suo girovagare lo condusse sull’altra sponda della Senna, fino a immettersi nel lunghissimo boulevard Saint-Germain. Dopo un bel pezzo di strada sbucò in una piazza quadrata, con al centro una fontana e alberi tutto intorno, sulla quale si affacciava la famosa chiesa di Saint-Sulpice. Dal sagrato, grazie al Codice da Vinci, stava partendo una …

Les Passages de Paris

I propositi turistici di Enrico avevano preso forma, senza preavviso, al momento del petit déjeuner. Superare l’infinita diatriba fra croissant e pain au chocolat,il suo concorrente più diretto e agguerrito, non fu semplice. Il secondo è forse meno nobile, ma probabilmente più gustoso. Radeschi li mise a confronto, senza decretare un vincitore, intingendoli nella sua …