Il crowdfunding di followers e un altro paio di consigli per far decollare il vostro romanzo
Pubblicato il 27.09.2016
crowdfunding

Avete pubblicato un romanzo? Allora è arrivato il momento di essere davvero creativi magari pensando a un crowdfunding di followers…
Ma andiamo per ordine.
Scrivere un romanzo e quindi pubblicarlo rappresenta solo (purtroppo) metà dell’opera. Nel mondo d’oggi non basta essere creativi a monte, cioè quando si pensa e si scrive il libro, ma anche a valle cioè quando il romanzo arriva in libreria. Vi sembra folle? Per molti versi lo è ma se decidete di intraprendere questo mestiere sappiate che dovrete tenerne conto.
In Italia vengono pubblicati migliaia di libri ogni mese e la concorrenza sugli scaffali delle librerie è spietata: se nei primi trenta giorni il vostro libro non si muove (come si dice in gergo) cioè non vende copie dal 31° giorno ci sono forti probabilità che venga riposto in uno scatolone per essere reso all’editore. Una delle spietate leggi dell’editoria.
Se poi pubblicate con un piccolo editore quindi poco distribuito e poco visibile in libreria il vostro compito risulterà ancora più arduo.

Che fare allora?

Be’, come dicevo all’inizio di questo post: dovete essere creativi. Escogitare dei modi per far sapere al mondo che esiste il vostro romanzo e che tante persone potrebbero essere interessate a leggerlo. Suscitare la curiosità insomma. Ecco tre consigli pratici.

Frequentate le librerie (specialmente quelle indipendenti)

Sono luoghi di grande ispirazione: frequentatele, comprate (e leggete) libri, chiacchierate coi librai. Poi, al momento opportuno, presentatevi spiegando che anche voi siete autori e avete scritto un romanzo. I librai (quelli veri) sanno far volare un libro…

Frequentate le presentazioni degli altri autori e i festival letterari

In termini generali: perché qualcuno dovrebbe venire alle vostre presentazioni o comprare i vostri libri se voi non avete mai fatto lo stesso per loro?
Infatti non succede: se però vi conoscono, sanno chi siete, vi hanno visto in giro è più facile che si convincano a farlo…

Coinvolgete gli amici e le loro bacheche social

Questo esperimento l’ho messo in pratica recentemente (e si è concluso proprio ieri con ottimi risultati) per il mio ultimo romanzo La confraternita delle ossa. In cosa consiste esattamente?
Forse non lo sapete ma esiste un modo nuovo per promuovere libri, idee e
opinioni: si chiama Thunderclap ed è sostanzialmente un sistema di
crowdfunding… di followers. Basta un click e il gioco è fatto!
In pratica i vostri amici cliccano e danno la disponibilità a mettere a disposizione la loro bacheca di Facebook, Twitter o Tumblr. Al raggiungimento dell’obiettivo (100, 250 o 500 persone) su TUTTE le bacheche delle persone che hanno cliccato apparirà un messaggio promozionale del vostro romanzo. Bello no?
Qui il link della mia campagna: https://www.thunderclap.it/projects/46994-la-confraternita-delle-ossa

thunderstats2Questi i risultati: 108 persone coinvolte e il mio messaggio promozionale visibile sui social a un pubblico potenziale di 315000 persone. Non male vero?
Bene, ora datevi da fare ed escogitate i vostri metodi per far sapere al mondo che avete scritto un libro!

Social

Paolo Roversi

Paolo Roversi è nato nel 1975. Scrittore, giornalista e sceneggiatore, vive a Milano. Con Marsilio, nel 2015 ha pubblicato il dittico Città rossa, due romanzi sulla storia della criminalità milanese degli anni Settanta e Ottanta: Milano criminale e Solo il tempo di morire (premio Selezione Bancarella, premio Garfagnana in giallo).
Nel 2016, sempre con Marsilio, ha pubblicato La confraternita delle ossa, il primo episodio di una serie con protagonista il giornalista hacker Enrico Radeschi che comprende anche i romanzi: La marcia di Radeschi (Mursia), La mano sinistra del diavolo (Mursia, premio Camaiore di Letteratura Gialla 2007), Niente baci alla francese (Mursia) e L’uomo della pianura (Mursia).
Gli altri suoi romanzi sono Taccuino di una sbronza (Morellini), PesceMangiaCane (Edizioni Ambiente) e L’ira funesta (Rizzoli).
I suoi libri sono tradotti in Francia, Spagna, Germania e Stati Uniti.
Collabora con quotidiani e riviste ed è autore di soggetti per serie televisive e cortometraggi.
È fondatore e direttore del NebbiaGialla Suzzara Noir Festival e del portale MilanoNera.
Social
Scopri il nuovo romanzo di Paolo Roversi: La confraternita delle ossa (Marsilio)

Autore: Paolo Roversi

Paolo Roversi è nato nel 1975. Scrittore, giornalista e sceneggiatore, vive a Milano. Con Marsilio, nel 2015 ha pubblicato il dittico Città rossa, due romanzi sulla storia della criminalità milanese degli anni Settanta e Ottanta: Milano criminale e Solo il tempo di morire (premio Selezione Bancarella, premio Garfagnana in giallo). Nel 2016, sempre con Marsilio, ha pubblicato La confraternita delle ossa, il primo episodio di una serie con protagonista il giornalista hacker Enrico Radeschi che comprende anche i romanzi: La marcia di Radeschi (Mursia), La mano sinistra del diavolo (Mursia, premio Camaiore di Letteratura Gialla 2007), Niente baci alla francese (Mursia) e L’uomo della pianura (Mursia). Gli altri suoi romanzi sono Taccuino di una sbronza (Morellini), PesceMangiaCane (Edizioni Ambiente) e L’ira funesta (Rizzoli). I suoi libri sono tradotti in Francia, Spagna, Germania e Stati Uniti. Collabora con quotidiani e riviste ed è autore di soggetti per serie televisive e cortometraggi. È fondatore e direttore del NebbiaGialla Suzzara Noir Festival e del portale MilanoNera.