Delitto nella stanza chiusa: un’indagine di Radeschi gratis per la confraternita dei lettori!

S’intitola: Delitto nella stanza chiusa ed è un racconto in formato ebook fuori commercio. Un’indagine inedita di Enrico Radeschi che potete leggere gratis e in anteprima se deciderete ti partecipare alla confraternita dei lettori (qui è spiegato per bene in cosa consiste e qui c’è anche qualche informazione in più sulla squadra internazionale che si sta creando..)

La trama

Una setta segreta dei giorni nostri, pensa il giornalista-hacker Enrico Radeschi quando il suo caporedattore gli chiede di infiltrarsi in una misteriosa cerchia di adepti con sede in corso di Porta Ticinese. Il nome è enigmatico: The Impossibile Society. Una volta arrivato sul posto, però, Radeschi si imbatte nella polizia, e il suo intento di fingersi un seguace della setta sfuma. Ad accoglierlo è il vicequestore Loris Sebastiani, suo amico e compagno di molte indagini, che lo mette al corrente dell’accaduto: uno dei membri della Società è stato
trasportato in ospedale in fin di vita. A preoccupare il poliziotto è un dettaglio inquietante: sembra che a ridurre in quello stato l’adepto sia stata una misteriosa stanza chiusa…

Come inizia

«L’infiltrato? Ho capito bene? Vuoi che faccia l’infiltrato?»
«Cos’è, ti sei incantato Enrico? E poi stai sereno; mica devi andare
fra i Narcos in Messico! Si tratta solo di un’inchiesta sotto copertura.
Ordinaria amministrazione per te!»
«Come no. E se mi scoprono?»
«E cosa ti deve succedere, Enrico? Ti fanno fuori?»
«Eh.»
«Ma va’ là, sbarbà!»
«Senti Beppe, non mi sembra il caso…»
«Sì o no? Guarda che ci mando un altro? E i soldi – il doppio di
quello che ti pago di solito – se li becca lui. Senza contare che andrà
sulle pagine nazionali.»
Sospiro. Vorrei mandarlo a fare in culo ma Beppe Calzolari, il mio
caporedattore, sa benissimo che dirò di sì. Sono costantemente in
bolletta, e il doppio della paga per me e il mio cagnolone Buk, che
viviamo di quello che ci paga il giornale, sarebbe una manna dal cielo.
Ne verrebbe fuori un bel pezzo. Un articolo pubblicato
sull’edizione nazionale del quotidiano, non solo sulle pagine milanesi.
Potrebbe essere la svolta. O la fine.

Scarica l’ebook gratis compilando il modulo della confraternita dei lettori.

L'autore Paolo Roversi

Scrittore, giornalista, sceneggiatore e organizzatore di festival crime. Grande appassionato di tecnologia. Tutto in ordine sparso. Bio completa qui

Leggi tutti gli articoli di Paolo Roversi →