La ville rouge 10 | 18
Pubblicato il 06.06.2013
La ville rouge (cover)

La ville rouge (cover)Esce oggi in Francia e in tutti i paesi francofoni l’edizione tascabile di Milano Criminale (intitolata qui La ville rouge) per le prestigiose edizioni 10 | 18 un vero pilastro dell’editoria d’oltralpe.

A poco più di un anno dalla versione hardcover (uscita il 3 febbraio 2012 per Les Escales), è per me una grande soddisfazione ritornare nelle librerie francesi con un romanzo a un prezzo concorrenziale che rimarrà per sempre (o quasi) disponibile sugli scaffali.

Ecco la trama (in francese bien sûr!)

Le 27 février 1958, via Osoppo à Milan, des malfaiteurs dévalisent les fourgons de la Banque d’Italie. Parmi les témoins, deux jeunes garçons : Antonio, 13 ans, décide qu’il entrera dans la police ; Roberto, 8 ans, choisit de devenir gangster. Dès lors, leur destin est tout tracé et leur confrontation. inévitable. De braquages en arrestations, de planques de luxe en salles d’interrogatoire, Antonio et Roberto s’élèvent peu à peu dans la hiérarchie de la police et de la pègre et se livrent une guerre sans merci dans une ville à feu et à sang, secouée par les crimes mafieux, les manifestations politiques, les révoltes étudiantes, les attentats terroristes.

E l’intervista (sempre in francese) che mi fecero al Salon du livre de Paris nel 2012 per il lancio del romanzo

Social

Paolo Roversi

Paolo Roversi è nato nel 1975. Scrittore, giornalista e sceneggiatore, vive a Milano. Con Marsilio, nel 2015 ha pubblicato il dittico Città rossa, due romanzi sulla storia della criminalità milanese degli anni Settanta e Ottanta: Milano criminale e Solo il tempo di morire (premio Selezione Bancarella, premio Garfagnana in giallo).
Nel 2016, sempre con Marsilio, ha pubblicato La confraternita delle ossa, il primo episodio di una serie con protagonista il giornalista hacker Enrico Radeschi che comprende anche i romanzi: La marcia di Radeschi (Mursia), La mano sinistra del diavolo (Mursia, premio Camaiore di Letteratura Gialla 2007), Niente baci alla francese (Mursia) e L’uomo della pianura (Mursia).
Gli altri suoi romanzi sono Taccuino di una sbronza (Morellini), PesceMangiaCane (Edizioni Ambiente) e L’ira funesta (Rizzoli).
I suoi libri sono tradotti in Francia, Spagna, Germania e Stati Uniti.
Collabora con quotidiani e riviste ed è autore di soggetti per serie televisive e cortometraggi.
È fondatore e direttore del NebbiaGialla Suzzara Noir Festival e del portale MilanoNera.
Social
Scopri il nuovo romanzo di Paolo Roversi: La confraternita delle ossa (Marsilio)

Autore: Paolo Roversi

Paolo Roversi è nato nel 1975. Scrittore, giornalista e sceneggiatore, vive a Milano. Con Marsilio, nel 2015 ha pubblicato il dittico Città rossa, due romanzi sulla storia della criminalità milanese degli anni Settanta e Ottanta: Milano criminale e Solo il tempo di morire (premio Selezione Bancarella, premio Garfagnana in giallo). Nel 2016, sempre con Marsilio, ha pubblicato La confraternita delle ossa, il primo episodio di una serie con protagonista il giornalista hacker Enrico Radeschi che comprende anche i romanzi: La marcia di Radeschi (Mursia), La mano sinistra del diavolo (Mursia, premio Camaiore di Letteratura Gialla 2007), Niente baci alla francese (Mursia) e L’uomo della pianura (Mursia). Gli altri suoi romanzi sono Taccuino di una sbronza (Morellini), PesceMangiaCane (Edizioni Ambiente) e L’ira funesta (Rizzoli). I suoi libri sono tradotti in Francia, Spagna, Germania e Stati Uniti. Collabora con quotidiani e riviste ed è autore di soggetti per serie televisive e cortometraggi. È fondatore e direttore del NebbiaGialla Suzzara Noir Festival e del portale MilanoNera.