Noir: perché li scriviamo?

Oggi ho risposto ad un po’ di interviste riguardanti il NebbiaGialla  appena concluso, MilanoNera, la mia attività di scrittore. Molte ricorrono puntualmente e a volte cerco di cambiare la risposta per essere un po’ originale.
Una domanda ricorrente è sul perché si scrivano gialli e noir.
Ecco una risposta che ho dato e che mi soddisfa.

Non scriviamo noir perché è di moda, lo facciamo perché è uno dei generi che meglio si presta a raccontare il nostro tempo.

Che ne dite?

L'autore Paolo Roversi

Scrittore, giornalista, sceneggiatore e organizzatore di festival crime. Grande appassionato di tecnologia. Tutto in ordine sparso. Bio completa qui

Leggi tutti gli articoli di Paolo Roversi →