Radeschi come Dylan Dog
Pubblicato il 17.12.2007
Radeschi's version - il blog di Paolo Roversi

Paolo Roversi con Niente baci alla francese, firma un nuovo libro almeno accattivante. A partire dalla bella trovata del titolo, che ovviamente non sarà presto svelata. Nel giallo di Roversi ci sono facce studiate in altre situazioni, ma ugualmente la prova letteraria non perde né di brio né di forza attrattiva. Persino ci si diverte, a leggere. In certi casi, grazie pure a uno stile fresco e lineare, con facilità si entra in territori che per gli ignoranti nelle varie materie espresse potrebbero prender come pesi enormi. Le avventure coinvolgono, e le investigazioni sanno di simpatico movimento in ambientini spesso portati in petto solamente dalla cronaca stampata sulla tv e sulla carta dei giornali. Lo stile di Paolo Roversi potrebbe facilmente essere definito essenziale, ma si comprende che tutto il piacere di scrivere incontra la dimestichezza con i ferri dell’arte. Radeschi, poi, sarà addirittura divertente alla Dylan Dog.

La recensione integrale di Nunzio Festa è disponibile sul blog Books and other Sorrows di Francesca Mazzucato a questo indirizzo.

Social

Paolo Roversi

Paolo Roversi è nato nel 1975. Scrittore, giornalista e sceneggiatore, vive a Milano. Con Marsilio, nel 2015 ha pubblicato il dittico Città rossa, due romanzi sulla storia della criminalità milanese degli anni Settanta e Ottanta: Milano criminale e Solo il tempo di morire (premio Selezione Bancarella, premio Garfagnana in giallo).
Nel 2016, sempre con Marsilio, ha pubblicato La confraternita delle ossa, il primo episodio di una serie con protagonista il giornalista hacker Enrico Radeschi che comprende anche i romanzi: La marcia di Radeschi (Mursia), La mano sinistra del diavolo (Mursia, premio Camaiore di Letteratura Gialla 2007), Niente baci alla francese (Mursia) e L’uomo della pianura (Mursia).
Gli altri suoi romanzi sono Taccuino di una sbronza (Morellini), PesceMangiaCane (Edizioni Ambiente) e L’ira funesta (Rizzoli).
I suoi libri sono tradotti in Francia, Spagna, Germania e Stati Uniti.
Collabora con quotidiani e riviste ed è autore di soggetti per serie televisive e cortometraggi.
È fondatore e direttore del NebbiaGialla Suzzara Noir Festival e del portale MilanoNera.
Social
Scopri il nuovo romanzo di Paolo Roversi: La confraternita delle ossa (Marsilio)

Autore: Paolo Roversi

Paolo Roversi è nato nel 1975. Scrittore, giornalista e sceneggiatore, vive a Milano. Con Marsilio, nel 2015 ha pubblicato il dittico Città rossa, due romanzi sulla storia della criminalità milanese degli anni Settanta e Ottanta: Milano criminale e Solo il tempo di morire (premio Selezione Bancarella, premio Garfagnana in giallo). Nel 2016, sempre con Marsilio, ha pubblicato La confraternita delle ossa, il primo episodio di una serie con protagonista il giornalista hacker Enrico Radeschi che comprende anche i romanzi: La marcia di Radeschi (Mursia), La mano sinistra del diavolo (Mursia, premio Camaiore di Letteratura Gialla 2007), Niente baci alla francese (Mursia) e L’uomo della pianura (Mursia). Gli altri suoi romanzi sono Taccuino di una sbronza (Morellini), PesceMangiaCane (Edizioni Ambiente) e L’ira funesta (Rizzoli). I suoi libri sono tradotti in Francia, Spagna, Germania e Stati Uniti. Collabora con quotidiani e riviste ed è autore di soggetti per serie televisive e cortometraggi. È fondatore e direttore del NebbiaGialla Suzzara Noir Festival e del portale MilanoNera.