Saldi saldi saldi

Sono toccati anche a me, domenica scorsa. Una follia collettiva che ci avvolge nostro malgrado. E non si capisce bene il perché. Forse perché sentiamo fortissimo dentro di noi il desiderio di comprare ora che costa qualcosa meno. Mistero. Sopratutto perché dobbiamo sopportare file lunghissime, commessi nervosi, spintoni. Perché lo facciamo? Solo per risparmiare due lire? Non ne sono convinto: per me ha a che fare con qualcosa di psicologico, di atavico: il desiderio animale di possedere qualcosa ma a meno
Per la cronaca: alla fine io ho comprato un capo che non era scontato!

L'autore Paolo Roversi

Scrittore, giornalista, sceneggiatore e organizzatore di festival crime. Grande appassionato di tecnologia. Tutto in ordine sparso. Bio completa qui

Leggi tutti gli articoli di Paolo Roversi →