RomaNoir 2009, day after

L’andata e ritorno in giornata da Milano a Roma è stata faticosa questo è certo ma ne è valsa la pena (anche se l’Alta Velocità mi ha soddisfatto).  L’evento RomaNoir che si è svolto ieri presso l’università la Sapienza è stato molto interessante. Con me dei veri esperti del settore con cui abbiamo animato, credo, un interessante dibattito sul futuro del noir.
Si è parlato di MilanoNera, di traduzioni e di talent scout all’estero. A me ha fatto piacere sottolineare che anche in Italia abbiamo dei giallisti di primissimo piano che però spesso vengono messi in ombra dalle tantissime (troppe?) traduzioni di autori stranieri. Forse varrebbe la pena investire di più nella ricerca di talenti in patria anziché andarli a cercare all’estero…

Ecco qui sotto le foto della conferenza

RomaNoir: l’amore ai tempi del noir

Domani prendo l’AltaVelocità per andare a Roma.
Viaggio con scopi noir visto che sarò ospite al convegno RomaNoir organizzato dall’università La Sapienza di Roma che quest’anno ha come tema L’amore ai tempi del noir. Insieme a me, ad animare una tavola rotonda sci saranno editori e direttori di riviste.
Si parlerà degli sviluppi futuri del noir e della sua capacità – da molti messa in discussione – di interessare ancora il pubblico dopo anni di grande successo commerciale. Interverranno oltre al sottoscritto: Luca Briasco (Stile Libero Einaudi), Mattia Carratello (Neri Pozza), Sandro Ferri (e/o) e Maurizio Testa (DAG). L’evento è previsto per le 15,45 . Tutte le informazioni, comunque, le potete trovare qui.