Milano Criminale e la rapina di via Osoppo: il video

Il romanzo Milano Criminale si apre con questa scena, la rapina del secolo, il colpo più importante mai messo a segno in Italia. Uno dei banditi era a volto scoperto e i quotidiani dell’epoca il giorno dopo ne pubblicarono un ritratto parlante (come si chiamavano all’ora gli identikit).
E nella prima puntata del docutrailer dedicato al libro (in uscita il 2 marzo) non si poteva non raccontare che aria si respirasse a Milano quel giorno…

2011: l’anno del grande romanzo sulla mala milanese

Buoni propositi per queste feste: leggere tutti i romanzi che ho tenuto da parte per rilassarmi, quello nuovo di Don Winslow in primis.
E rileggermi per un’ultima volta: secondo giro di bozze per il mio nuovo romanzo che uscirà il 2 marzo 2011, qualche giorno dopo il NebbiaGialla 2011. Sarà un romanzo di grande respiro, che mi è costato tanta fatica e moltissimo impegno. Racconterà quattordici anni di mala meneghina, l’epopea della ligera. Un mondo criminale straordinario ed epico.
All’estero già importanti editori in Francia e Germania se lo sono accaparrato al salone di Francoforte. E anche un grande editore italiano ci punterà: Rizzoli, la mia nuova casa. Insomma, il 2010 si chiude ricco di soddisfazioni e aspettative, sperando che il nuovo anno sia ancora meglio…
Buon Natale a tutti e, se posso permettermi, invece di buttar soldi per andare a vedere un cinepanettone, leggetevi un bel libro.

La correzione delle bozze

Staccare la spina è sempre una cosa positiva. Quando ci si riesce. Stamattina quasi guardavo con invidia la gente che, come ogni venerdì, si trascinava in metrò il valigione. Quasi.
Io trascorrerò il ponte a correggere le bozze del nuovo romanzo. Quattrocentoventidue pagine. Il più lungo che abbia mai scritto. A cui vanno aggiunte una serie di appendici simpatiche che abbiamo pensato d’inserire. E i dubbi dell’ultimo momento sul titolo. Mi immergerò nella Milano dei Sessanta e Settanta, assolutamente nera e criminale. Rileggere tutto d’un fiato aiuta a capire se il tono del libro è sempre lo stesso, se non ci sono cadute di stile, se, insomma, tutto fila. Si cominica alla mattina e si finisce quando si finisce. Sperando che durante il cammino non ci si imbatta in troppi contrattempi.

Caccia la ladro a Milano

Una guida speciale che permette di compiere un percorso a enigmi nella città, alla scoperta delle sue storie e dei luoghi più affascinanti. Una raccolta di racconti che riguardano le leggende, la tradizione e le vicende meno note della città.
Si chiama Milano Diamante ed è stata realizzata con il patrocinio dell’Assessorato al Turismo, Marketing Territoriale, Identità, del Teatro Alla Scala e in collaborazione con La Triennale di Milano.
Verrà presentata in un originale caccia al tesoro in programma sabato 13 marzo 2010 alle ore 11.00 davanti a Palazzo Reale.

“Una guida che illustra un nuovo modo di rapportarsi e scoprire la città, attraverso l’interazione diretta del turista con le storie, le tradizioni e i luoghi di Milano” così l’Assessore al Turismo, Marketing Territoriale, Identità Massimiliano Orsatti. “Chi utilizza questa guida “non convenzionale” – conclude Orsatti – compie un viaggio affascinante e insolito; il lettore/turista diventa protagonista di un gioco che lo conduce verso una esplorazione continua e divertente, in cui la modernità di Milano, i sui monumenti e i suoi innumerevoli volti non mancheranno di stupire e rivelare numerose sorprese.”
Milano Diamante – spiega Paolo Roversi, autore dell’opera – è una storia, un’avventura, un gioco ma anche un romanzo giallo ambientato nei luoghi più misteriosi di Milano. Guidato da un burbero ispettore di Polizia, il lettore/giocatore si sentirà proiettato in una sorta di caccia al ladro ispirata al maestro del genere poliziesco italiano e milanese soprattutto: Giorgio Scerbanenco. La metropoli raccontata in Milano Diamante è però anche quella di Leonardo da Vinci e di Ludovico Il Moro. Una città dalle mille facce, tutte da scoprire mentre si dà la caccia al Salai, il nostro ladro.”
I 45 racconti su 45 luoghi di Milano sono cifrati ed è possibile leggerli, uno alla volta, utilizzando i codici che si ottengono via sms risolvendo gli enigmi in un percorso a tappe. Gli enigmi sono disseminati in città: si tratta di dettagli invisibili ai più, particolari architettonici, segni più o meno antichi.
Con Milano Diamante il turista, così come il cittadino che vuole riappropriarsi della città, diventano protagonisti di una avventura divertente e originale. Milano Diamante sarà disponibile in italiano e in inglese, in tutte le librerie a partire da aprile 2010.

Milano Diamante è il quinto volume di una particolare collana che esiste da due anni e che dopo Venezia, Roma, Firenze e Verona, accoglie ora al suo interno anche la città lombarda.
La collana Whaiwhai, promossa e distribuita da Marsilio editori attraverso la società controllata LOG607, inaugura un modo completamente nuovo di visitare i luoghi, un modo che collega le informazioni sulla città (la sua storia più originale, la tradizione musicale e del design a Milano) ad un’esperienza di esplorazione per le vie e le piazze della città stessa. Un’esperienza che può essere avviata in ogni momento con la guida e qualche sms.

Niente baci alla francese

niente_baci_franceseMursia, 2007
€ 14
romanzo

Disponibile anche in edizione economica
Tradotto in Germania (settembre 2011)

La trama

7 dicembre. La Prima della Scala di Milano viene interrotta da un blackout. Nel buio che avvolge la città muore il sindaco. Poche ore dopo anche il primo cittadino di Parigi viene trovato senza vita. Due cadaveri eccellenti, un’indagine rompicapo per il vicequestore Loris Sebastiani e per Enrico Radeschi, giornalista free lance e hacker. Computer criptati, squatter, politica e interessi economici si intrecciano in una trama dove i colpi di scena si susseguono senza sosta.
Corre Radeschi tra Milano e Parigi sulle tracce degli assassini. Corre Radeschi per salvare la sua vita e scoprire la verità.

L’intervista a Paolo Roversi andata in onda su La7 in cui interviene anche il sindaco di Milano,Letizia Moratti

La rassegna stampa completa in formato pdf