I dolori del giovane Radeschi: qualche anticipazione sul nuovo romanzo

Dieci anni di Radeschi e decimo romanzo. Un traguardo importante che vedrà la luce fra due mesi esatti, l’8 settembre quando arriverà in libreria La confraternita delle ossa – la prima indagine di Enrico Radeschi per l’editore Marsilio.
Perché la prima indagine? Perché quella che leggerete sarà la prima avventura in assoluto (in ordine temporale) del mio personaggio. Sarà quindi un prequel con una grande novità: la narrazione avverrà in prima persona perciò la storia verrà raccontata proprio da Enrico, giovane cronista di ventisei anni che arriva a Milano alla fine del 2001. Non è ancora un hacker, non possiede nemmeno la sua vespa del 1975, il Giallone, né il suo fedele cane Buk.
Questo perlomeno all’inizio del romanzo…
Per ora non vi svelo altro oltre alla trama che potete leggere qui.
Confraternita delle ossa - copertinaVi ricordo però che, in accordo con la casa editrice, abbiamo pensato a un premio per un gruppo selezionatissimo di lettori: la possibilità di leggere gratuitamente e in anteprima il nuovo romanzo!
Come ve lo spiegherò la settimana prossima su questo sito. Se volete essere sicuri di non perdervi l’articolo (per venire selezionati la velocità sarà tutto dato che i posti sono limitati) iscrivetevi al blog così da ricevere gli aggiornamenti via mail in tempo reale.

Milano Criminale

Milano Criminale Roversi BASSAEsce oggi in concomitanza con Solo il tempo di morire il suo prequel Milano Criminale ripubblicato per l’occasione nei MAXI tascabili di Marsilio.

Ecco la trama

Anni Sessanta. Anche Milano aveva i suoi eroi criminali. Erano gli anni del boom economico, dell’uomo sulla Luna, delle grandi passioni politiche e i banditi rapinavano le banche, assaltavano i furgoni portavalori e sfidavano la polizia in sparatorie a volto scoperto. Amavano i soldi e la bella vita, avevano le donne più affascinanti, bevevano champagne e indossavano abiti firmati. Volevano conquistare la città, e la presero con la forza. “Milano criminale”, prequel di “Solo il tempo di morire”, racconta la grande saga della malavita degli anni Sessanta e Settanta, le atmosfere noir e i leggendari protagonisti di una Milano da film. La cronaca di un’epoca e di una città che guarderete con occhi nuovi.

Paolo Roversi – Milano criminale – Marsilio