Tag «roversi»

Oggi alla Fnac di Verona vi racconto la Milano Criminale

“Se il mondo della letteratura gialla e thriller italiana avesse la forma di una ragnatela, al centro ci sarebbe Paolo Roversi.” Lo scrive l’Arena di Verona, il quotidiano che ieri mi ha dedicato una bella intervista in occasione della presentazione di stasera alle ore 18 alla Fnac. Mi presenterà il giornalista e scrittore Adamo Dagradi. …

Milano Criminale raccontata da Roversi, Vallanzasca e Scorpinati su Radio 24

Sabato scorso è andata in onda su Radio 24 una bellissima puntata della trasmissione Storiacce condotta da Raffaella Calandra e dedicata a Milano Criminale.  Qui di seguito la sinossi e l’audio-video della puntata. Da riascoltare assolutamente! “Vista con gli occhi di oggi, sembra avvolta dal manto di un’epica nera quella Milano Criminale, dove i banditi …

2011: l’anno del grande romanzo sulla mala milanese

Buoni propositi per queste feste: leggere tutti i romanzi che ho tenuto da parte per rilassarmi, quello nuovo di Don Winslow in primis. E rileggermi per un’ultima volta: secondo giro di bozze per il mio nuovo romanzo che uscirà il 2 marzo 2011, qualche giorno dopo il NebbiaGialla 2011. Sarà un romanzo di grande respiro, …

Baci alla francese, tre anni dopo

A volte il tempo che passa lo ricolleghi a eventi, situazioni, periodi più o meno felici della tua vita. Tre anni fa esatti, il 16 novembre 2007, usciva in libreria il mio romanzo Niente baci alla francese, terza avventura di Enrico Radeschi. Un romanzo a cui tengo molto perché per la prima volta ho raccontato …

Libero, di dire la mia

Il Vecchio, però, mi ha insegnato a non mollare, a tenere duro di fronte alle delusioni – inevitabili quando sei un esordiente – perché la scrittura è fatica e gli obiettivi si raggiungono solo coi sacrifici. E’ stata pubblicata oggi sul blog Liberi di scrivere una mia intervista in cui parlo di Bukowski, di noir, …

SickGirl e il pesce che si mangia il cane

“Pescemangiacane è un romanzo che sa di fiume, che scorre come le sue acque che, però, diventano ogni giorno più torbide… Ha il sapore della polvere d’estate sugli argini, il profumo di terra umida e foglie secche d’autunno che si mischia a un certo punto con quello nauseabondo degli idrocarburi… Questo mio libro è un …