Baci… alle bookcrosser e non solo
Pubblicato il 29.05.2008
Radeschi's version - il blog di Paolo Roversi

Zena. Con i baci alla francese non c’ero ancora stato. Rimedio sabato in occasione di un bell’evento organizzato dai bookcrosser italiani.
Ecco il programma.

Genova. Sabato 31 maggio piazza dei Truogoli di Santa Brigida

Fratelli Frilli Editori, libreria Finisterre e Bookcrossing Italia

in occasione del meet up nazionale dei “bookcorsari”

che si svolgerà a Genova (31 maggio – 2 giugno)

invitano

bookcrosser, aspiranti tali, lettori accaniti, lettori della domenica e chiunque ami leggere… a partecipare alla festa “della liberazione” dei libri che si svolgerà a partire dalla ore 17.00.

Dopo Roma, Milano e Viareggio arriva anche a Genova il meet up nazionale dei bookcrosser italiani e quale libreria poteva essere piu adatta ad ospitare chi fa viaggiare i libri della Finisterre, dove già nel nome si intuisce la passione per il viaggio!

Fratelli Frilli Editori partecipa e promuove l’iniziativa regalando 50 libri che verranno “liberati” in tempo reale durante il pomeriggio.

Si inizierà quindi alle 17.00 con la presentazione delle iniziative dei bookcrosser e si proseguirà con la presentazione da parte di Lucia “Liber Liber” Lanzoni, bookcrosser milanese della prima ora, di due libri: Naviglio Blues, una storia gialla ambientata a Milano che inizia con la tragica morte di due bambini e finisce per indagare l’oscuro mondo della pedofilia scritto da Adele Marini (vincitrice l’anno scorso con Milano solo andata del premio “Azzeccargarbugli al romanzo giallo” sempre per i tipi della Frilli) e il libro Niente baci alla francese di Paolo Roversi edito da Mursia, un noir che inizia con l’assassinio del sindaco di Milano alla Scala la notte S.Ambrogio.

Dalle 19.00 Giò Bosco, appassionata e coinvolgente interprete di musica popolare suonerà accompagnata dal pianista Mario Donatone, e proporranno blues, musica nord americana, canzoni brasiliane, francesi, italiane e brani della “scuola genovese”.

Social

Paolo Roversi

Paolo Roversi è nato nel 1975. Scrittore, giornalista e sceneggiatore, vive a Milano. Con Marsilio, nel 2015 ha pubblicato il dittico Città rossa, due romanzi sulla storia della criminalità milanese degli anni Settanta e Ottanta: Milano criminale e Solo il tempo di morire (premio Selezione Bancarella, premio Garfagnana in giallo).
Nel 2016, sempre con Marsilio, ha pubblicato La confraternita delle ossa, il primo episodio di una serie con protagonista il giornalista hacker Enrico Radeschi che comprende anche i romanzi: La marcia di Radeschi (Mursia), La mano sinistra del diavolo (Mursia, premio Camaiore di Letteratura Gialla 2007), Niente baci alla francese (Mursia) e L’uomo della pianura (Mursia).
Gli altri suoi romanzi sono Taccuino di una sbronza (Morellini), PesceMangiaCane (Edizioni Ambiente) e L’ira funesta (Rizzoli).
I suoi libri sono tradotti in Francia, Spagna, Germania e Stati Uniti.
Collabora con quotidiani e riviste ed è autore di soggetti per serie televisive e cortometraggi.
È fondatore e direttore del NebbiaGialla Suzzara Noir Festival e del portale MilanoNera.
Social
Scopri il nuovo romanzo di Paolo Roversi: La confraternita delle ossa (Marsilio)

Autore: Paolo Roversi

Paolo Roversi è nato nel 1975. Scrittore, giornalista e sceneggiatore, vive a Milano. Con Marsilio, nel 2015 ha pubblicato il dittico Città rossa, due romanzi sulla storia della criminalità milanese degli anni Settanta e Ottanta: Milano criminale e Solo il tempo di morire (premio Selezione Bancarella, premio Garfagnana in giallo). Nel 2016, sempre con Marsilio, ha pubblicato La confraternita delle ossa, il primo episodio di una serie con protagonista il giornalista hacker Enrico Radeschi che comprende anche i romanzi: La marcia di Radeschi (Mursia), La mano sinistra del diavolo (Mursia, premio Camaiore di Letteratura Gialla 2007), Niente baci alla francese (Mursia) e L’uomo della pianura (Mursia). Gli altri suoi romanzi sono Taccuino di una sbronza (Morellini), PesceMangiaCane (Edizioni Ambiente) e L’ira funesta (Rizzoli). I suoi libri sono tradotti in Francia, Spagna, Germania e Stati Uniti. Collabora con quotidiani e riviste ed è autore di soggetti per serie televisive e cortometraggi. È fondatore e direttore del NebbiaGialla Suzzara Noir Festival e del portale MilanoNera.