A spasso per le librerie della città rossa

Da ieri Milano, la città rossa, e anche l’Italia a quanto pare (grande distribuzione compresa) è invasa dalle copie di Milano Criminale.
Le grandi librerie della città dalla Feltrinelli di piazza Piemonte, alla Rizzoli in galleria, alle Mondadori e alla Fnac l’hanno messo in bella vista, molti anche in vetrina.
La parola ora passa ai lettori, i veri e unici giudici. Io ho scritto al mio meglio, l’editore ha fatto la sua parte ed ora non ci resta che aspettare il verdetto delle librerie.

Tengo le dita incrociate e vi aspetto stasera alle ore 18 alla Libreria Fnac di Milano per la prima presentazione ufficiale.

E la NebbiaGialla su Parma è stata un successo

Parma, venerdì sera, hostaria Tre Ville. La serata Mangia come Scrivi organizzata da Gianluigi Negri è andata, come di consueto, alla grande.
Sessanta persone ad affollare i tavoli per mangiare ed ascoltare le nostre chiacchiere (e letture) letterarie.
Repubblica Parma
ha dedicato una fotogallery all’evento che desrive più di mille parole la serata. Ecco il link.

Storia parigina di un autoscatto

Place du Tertre. Parigi, 2009. Tarda primavera o forse primo autunno, non ricordo bene.
Un volo nel primo pomeriggio Malpensa- CDG , il Roissy bus per le vie del centro fino a Opèra. Un salto veloce in hotel per lasciare il bagaglio, una lunga passeggiata, una sfilza di scale. Comitive di turisti e di studenti. La chiesa bianca in cima. I pittori che ti vogliono fare il ritratto. Un cellulare, un paio di Leffe. Questa foto.

Cronaca di una foto ricordo con cantante

Sabato sera, fiera delle parole di Rovigo. Una bella manifestazione ricca d’appuntamenti e di scrittori. Dopo una cena a base di tartufo (il primo della stagione… buonissimo) in compagnia di quattro clarinettisti abruzzesi  ho avuto modo di conoscere e parlare con Roberto Vecchioni.
Una sua canzone sarà anche nel mio nuovo romanzo, gliel’ho detto, ne abbiamo parlato. Mi ha raccontato di Luci a San Siro e di A.R.
La scrittura, a volte, oltre ad aprirti al mondo dei lettori ti permette di incontrare persone come Roberto che forse, in situazioni normali, non riusciresti mai ad avvicinare.