Radeschi e i banditi della Milano Criminale diventano… da ascoltare

Solo il tempo di morire

Alberto Caneva legge Roversi
Alberto Caneva legge Roversi

Si stanno concludendo in questi giorni, a Roma, le registrazioni di tre audiolibri tratti dai miei romanzi Milano Criminale , Solo il tempo di morire e dell’ebook con protagonista Enrico Radeschi Il delitto dell’Expo.
Per il momento non posso rivelarvi di più se non il nome dell’attore che sarà la voce narrante dei libri: Alberto Caneva, che nella foto qui a fianco vedete impegnato nella lettura dei miei testi.
Insomma se non avete ancora letto i miei libri presto potrete ascoltarli!
Audiobook Roversi

Solo il tempo di morire vince il Premio Garfagnana in Giallo 2015

Una grande soddisfazione per me e per il mio ultimo romanzo che continua a regalarmi soddisfazioni. Ecco il comunicato ufficiale.

Paolo Roversi vince il Garfagnana in giallo 2015E’ Paolo Roversi con  “Solo il tempo di morire” (Marsilio) il vincitore della settima edizione del Garfagnana in giallo 2015.

Il premio è stato consegnato durante il festival letterario dedicato alla scrittura gialla, noir e poliziesca che si è tenuto tra Lucca, Barga e Castelnuovo di Garfagnana dal 27 al 29 novembre che ha avuto tra gli altri ospiti Marco Vichi e Giampaolo Simi.
Roversi – che ha ricevuto il premio dalle mani del vincitore 2014 Antonio Fusco – l’ha spuntata in finale su Piergiorgio Pulixi, Carlo F. De Filippis, Letizia Vicidomini, Simone Morgantini e Roberto Van Heugten. Il Garfagnana in giallo ideato da Andrea Giannasi e curato con Fabio Mundadori, si è svolto nella suggestiva cornice della fortezza estense di Castelnuovo di Garfagnana. Tra le  mura del 1500, al temine di una cena con il delitto curata da Massimo Lerose, sono stati consegnati i premi del tutto originali e veri e propri pezzi unici. Paolo Roversi si è aggiudicato il casco coloniale francese dedicato al “Defunto signor Gallet” romanzo di Georges Simenon.

Solo il tempo di Morire in corsa per il Premio Scerbanenco e in finale al Premio Garfagnana

Sono settimane intense per il sottoscritto e per il mio romanzo Solo il tempo di morire (Marsilio) che continua a regalarmi grandi soddisfazioni. Dopo la vittoria del Premio Selezione Bancarella 2015 e la finale al premio Garfagnana (il verdetto a fine mese, teniamo le dita incrociate),  il libro è stato selezionato anche tra i 21 titoli che si giocheranno l’accesso alla finale del premio Scerbanenco.  Una bella soddisfazione che, tuttavia, ha bisogno dell’aiuto di voi lettori: per entrare nella cinquina del prestigioso premio di Courmayeur serve anche il voto del pubblico. Potete votare qui (bisogna iscriversi ma ne vale la pena): http://www.noirfest.com/2015/scerbanenco.asp

Grazie!

SoloiltempoScerbanenco

Uno sconto da non perdere per il dittico della Città Rossa

Il nuovo romanzo e il suo prequel
Il nuovo romanzo e il suo prequel

Sono passati otto mesi dall’uscita ma Solo il tempo di morire resiste ancora in libreria. E fino all’8 di novembre lo trovate in tutte le librerie italiane con uno sconto del 25% sul prezzo di copertina!
E non è finita anche il prequel Milano Criminale è in vendita con lo stesso sconto. Se ancora non l’avete fatto questa è l’occasione buona per comprarli e leggere così il dittico della Città Rossa a una prezzo straordinario!

Gialli Marsilio

gialli marsiliodittico città rossa in libreria

Premio Bancarella 2015: un quarto posto che vale come una vittoria

gazzetta_26072015Sono passati dieci giorni dalla notte di Pontremoli in cui è stato assegnato il Premio Bancarella 2015. E per me è stato bellissimo. Partecipare da protagonista (e da vincitore del premio Selezione Bancarella) a una finale così importante davanti a un pubblico di quasi cinquecento persone, be’ è stata davvero una grande emozione. Non ho vinto ma si sapeva: i gialli non salgono quasi mai sul podio più alto, ma va bene così. Mi hanno votato tanti librai, mi hanno scoperto tanti nuovi lettori e ho conosciuto gente fantastica in giro per l’Italia. Sarà per la prossima volta. Adesso mi godo l’estate e i bei ricordi di questo premio Bancarella che mi ha dato davvero tanto.