La Bassa non tradisce
Pubblicato il 26.11.2007
Radeschi's version - il blog di Paolo Roversi

Il week end nella Bassa è andato benissimo. Due belle presentazioni a Mantova e a Suzzara (foto visibili qui e qui). Bella accoglienza per il nuovo libro e sopratutto per l’anteprima del docu-film intitolato “Tra le righe… di Paolo Roversi” realizzato dalla casa di produzione milanese TamaVideo che prossimamente sarà proiettato su un’emittente satellitare. Il pubblico mantovano ha potuto apprezzare questo “dietro le quinte” filmico che si pone, cito, l’obbiettivo di mostrare il lato privato dello scrittore Paolo Roversi. Il filmato è stato girato fra Milano, Mantova e Suzzara, nei luoghi del romanzo La mano sinistra del diavolo con cui Roversi ha vinto il Premio Camaiore di letteratura gialla 2007. Un filmato di 29 minuti dove si vede la Bassa, il Po, scorci di Suzzara e del bellissimo parco di Villa Strozzi a Begozzo.
Unica nota stonata il ritorno… con febbre. Da ieri sera, infatti, sono bloccato in casa con l’influenza ma conto di rimettermi in sesto per la presentazione di sabato 1 dicembre alla Libreria Equilibri di Milano e per il workshop che si terrà nella stessa libreria il giorno seguente. Maggiori dettagli nei prossimi giorni. Ora prendo l’aspirina e spengo.

Social

Paolo Roversi

Paolo Roversi è nato nel 1975. Scrittore, giornalista e sceneggiatore, vive a Milano. Con Marsilio, nel 2015 ha pubblicato il dittico Città rossa, due romanzi sulla storia della criminalità milanese degli anni Settanta e Ottanta: Milano criminale e Solo il tempo di morire (premio Selezione Bancarella, premio Garfagnana in giallo).
Nel 2016, sempre con Marsilio, ha pubblicato La confraternita delle ossa, il primo episodio di una serie con protagonista il giornalista hacker Enrico Radeschi che comprende anche i romanzi: La marcia di Radeschi (Mursia), La mano sinistra del diavolo (Mursia, premio Camaiore di Letteratura Gialla 2007), Niente baci alla francese (Mursia) e L’uomo della pianura (Mursia).
Gli altri suoi romanzi sono Taccuino di una sbronza (Morellini), PesceMangiaCane (Edizioni Ambiente) e L’ira funesta (Rizzoli).
I suoi libri sono tradotti in Francia, Spagna, Germania e Stati Uniti.
Collabora con quotidiani e riviste ed è autore di soggetti per serie televisive e cortometraggi.
È fondatore e direttore del NebbiaGialla Suzzara Noir Festival e del portale MilanoNera.
Social
Scopri il nuovo romanzo di Paolo Roversi: La confraternita delle ossa (Marsilio)

Autore: Paolo Roversi

Paolo Roversi è nato nel 1975. Scrittore, giornalista e sceneggiatore, vive a Milano. Con Marsilio, nel 2015 ha pubblicato il dittico Città rossa, due romanzi sulla storia della criminalità milanese degli anni Settanta e Ottanta: Milano criminale e Solo il tempo di morire (premio Selezione Bancarella, premio Garfagnana in giallo). Nel 2016, sempre con Marsilio, ha pubblicato La confraternita delle ossa, il primo episodio di una serie con protagonista il giornalista hacker Enrico Radeschi che comprende anche i romanzi: La marcia di Radeschi (Mursia), La mano sinistra del diavolo (Mursia, premio Camaiore di Letteratura Gialla 2007), Niente baci alla francese (Mursia) e L’uomo della pianura (Mursia). Gli altri suoi romanzi sono Taccuino di una sbronza (Morellini), PesceMangiaCane (Edizioni Ambiente) e L’ira funesta (Rizzoli). I suoi libri sono tradotti in Francia, Spagna, Germania e Stati Uniti. Collabora con quotidiani e riviste ed è autore di soggetti per serie televisive e cortometraggi. È fondatore e direttore del NebbiaGialla Suzzara Noir Festival e del portale MilanoNera.