NebbiaGialla : cronache dal festival – A pranzo con Gianni Mura
Pubblicato il 01.02.2008
Radeschi's version - il blog di Paolo Roversi

Meno di due ore e si va in scena. Partenza stamattina presto da Milano e poi in giro per Suzzara a controllare che tutto fosse in ordine. Molti degli scrittori sono già arrivati e si aggirano per il borgo. Altri li ho sentiti al telefono per gli ultimi dettagli.

Nel pomeriggio ho recuperato la mia nuova sciarpa gialla che rispetto all’anno scorso è molto più chiccosa ;)
Da segnalare, a parte finalmente l’arrivo dell’antologia Tutto il nero dl ducato, il pranzo luculliano di mezzogiorno con Gianni Mura: un’esperienza straordinaria. Un uomo, un gironalista, davvero in gamba.

Il cibo della Bassa ha fatto centro anche nel cuore fine gourmet che recensirà il ristorante dove siamo stati nella sua rubrica gastronomica su Il Venerdì.

I giornali, oggi, ci hanno trattato bene: Il Corriere della Sera, La Repubblica, Il Secolo XIX, La Gazzetta di Mantova, La Voce di Mantova e La Gazzetta di Parma hanno dato ampio risalto all’evento.
Speriamo che il pubblico sia ricettivo. Ora scappo. Vi racconto domani, tra un’evento e l’altro, com’è andata.

Social

Paolo Roversi

Paolo Roversi è nato nel 1975. Scrittore, giornalista e sceneggiatore, vive a Milano. Con Marsilio, nel 2015 ha pubblicato il dittico Città rossa, due romanzi sulla storia della criminalità milanese degli anni Settanta e Ottanta: Milano criminale e Solo il tempo di morire (premio Selezione Bancarella, premio Garfagnana in giallo).
Nel 2016, sempre con Marsilio, ha pubblicato La confraternita delle ossa, il primo episodio di una serie con protagonista il giornalista hacker Enrico Radeschi che comprende anche i romanzi: La marcia di Radeschi (Mursia), La mano sinistra del diavolo (Mursia, premio Camaiore di Letteratura Gialla 2007), Niente baci alla francese (Mursia) e L’uomo della pianura (Mursia).
Gli altri suoi romanzi sono Taccuino di una sbronza (Morellini), PesceMangiaCane (Edizioni Ambiente) e L’ira funesta (Rizzoli).
I suoi libri sono tradotti in Francia, Spagna, Germania e Stati Uniti.
Collabora con quotidiani e riviste ed è autore di soggetti per serie televisive e cortometraggi.
È fondatore e direttore del NebbiaGialla Suzzara Noir Festival e del portale MilanoNera.
Social
Scopri il nuovo romanzo di Paolo Roversi: La confraternita delle ossa (Marsilio)

Autore: Paolo Roversi

Paolo Roversi è nato nel 1975. Scrittore, giornalista e sceneggiatore, vive a Milano. Con Marsilio, nel 2015 ha pubblicato il dittico Città rossa, due romanzi sulla storia della criminalità milanese degli anni Settanta e Ottanta: Milano criminale e Solo il tempo di morire (premio Selezione Bancarella, premio Garfagnana in giallo). Nel 2016, sempre con Marsilio, ha pubblicato La confraternita delle ossa, il primo episodio di una serie con protagonista il giornalista hacker Enrico Radeschi che comprende anche i romanzi: La marcia di Radeschi (Mursia), La mano sinistra del diavolo (Mursia, premio Camaiore di Letteratura Gialla 2007), Niente baci alla francese (Mursia) e L’uomo della pianura (Mursia). Gli altri suoi romanzi sono Taccuino di una sbronza (Morellini), PesceMangiaCane (Edizioni Ambiente) e L’ira funesta (Rizzoli). I suoi libri sono tradotti in Francia, Spagna, Germania e Stati Uniti. Collabora con quotidiani e riviste ed è autore di soggetti per serie televisive e cortometraggi. È fondatore e direttore del NebbiaGialla Suzzara Noir Festival e del portale MilanoNera.