Nuova casa
Pubblicato il 20.09.2007
Radeschi's version - il blog di Paolo Roversi

In francese c’è un termine specifico per indicare l’inaugurazione bagnata con lo champagne di una nuova casa: cremaillere.
Bene, stasera, è la cremaillere di questo nuovo spazio. Un luogo che sta a metà fra il sito (che rimarrà ancora attivo per qualche tempo finché non avrò trasferito qui tutte le informazioni) e il blog che, quello sì, è già stato trasferito anche se lo storico di quasi quattro anni di blog (un po’ trascurato ultimamente a scapito del fratellone maggiore sempre avido d’attenzioni) non sono certo cancellati e anzi l’archivio rimarrà sempre a disposizione dei lettori.
Perché l’ho fatto? Non so esattamente. Deve avere a che fare con la voglia di cambiare, il desiderio di crescere. Un modo per stare dietro, in maniera più efficace, agli impegni e alle decine di cose che mi stanno succedendo ultimamente. Le racconterò qui.
Dirò la mia. Parlerò del mio nuovo romanzo in uscita. Della collana noir che curerò. Del freepress culturale che dirigerò…
Dei miei prossimi impegni cui in questo sito ho dedicato uno spazio speciale per rispondere a tutti quelli che sempre mi dicono, per citare Jannacci, eh se lo sapevo prima… Bene da oggi, niente scuse.
Per me è l’inizio di un viaggio.
Mettetevi comodi.

Social

Paolo Roversi

Paolo Roversi è nato nel 1975. Scrittore, giornalista e sceneggiatore, vive a Milano. Con Marsilio, nel 2015 ha pubblicato il dittico Città rossa, due romanzi sulla storia della criminalità milanese degli anni Settanta e Ottanta: Milano criminale e Solo il tempo di morire (premio Selezione Bancarella, premio Garfagnana in giallo).
Nel 2016, sempre con Marsilio, ha pubblicato La confraternita delle ossa, il primo episodio di una serie con protagonista il giornalista hacker Enrico Radeschi che comprende anche i romanzi: La marcia di Radeschi (Mursia), La mano sinistra del diavolo (Mursia, premio Camaiore di Letteratura Gialla 2007), Niente baci alla francese (Mursia) e L’uomo della pianura (Mursia).
Gli altri suoi romanzi sono Taccuino di una sbronza (Morellini), PesceMangiaCane (Edizioni Ambiente) e L’ira funesta (Rizzoli).
I suoi libri sono tradotti in Francia, Spagna, Germania e Stati Uniti.
Collabora con quotidiani e riviste ed è autore di soggetti per serie televisive e cortometraggi.
È fondatore e direttore del NebbiaGialla Suzzara Noir Festival e del portale MilanoNera.
Social
Scopri il nuovo romanzo di Paolo Roversi: La confraternita delle ossa (Marsilio)

Autore: Paolo Roversi

Paolo Roversi è nato nel 1975. Scrittore, giornalista e sceneggiatore, vive a Milano. Con Marsilio, nel 2015 ha pubblicato il dittico Città rossa, due romanzi sulla storia della criminalità milanese degli anni Settanta e Ottanta: Milano criminale e Solo il tempo di morire (premio Selezione Bancarella, premio Garfagnana in giallo). Nel 2016, sempre con Marsilio, ha pubblicato La confraternita delle ossa, il primo episodio di una serie con protagonista il giornalista hacker Enrico Radeschi che comprende anche i romanzi: La marcia di Radeschi (Mursia), La mano sinistra del diavolo (Mursia, premio Camaiore di Letteratura Gialla 2007), Niente baci alla francese (Mursia) e L’uomo della pianura (Mursia). Gli altri suoi romanzi sono Taccuino di una sbronza (Morellini), PesceMangiaCane (Edizioni Ambiente) e L’ira funesta (Rizzoli). I suoi libri sono tradotti in Francia, Spagna, Germania e Stati Uniti. Collabora con quotidiani e riviste ed è autore di soggetti per serie televisive e cortometraggi. È fondatore e direttore del NebbiaGialla Suzzara Noir Festival e del portale MilanoNera.