Un anno di ira funesta

2013-01-15 20.02.57Esattamente un anno fa, il 4 gennaio 2013, arrivava in libreria il mio romanzo L’ira funesta (Rizzoli) in cui si parlava della Bassa  e di un personaggio che mi ha portato fortuna: il Gaggina.

Il romanzo ha avuto due edizioni e vista la crisi che affligge l’editoria è un risultato di cui andare fieri. Così come sono molto felice dell’approdo televisivo del libro con tanto di intervista al sottoscritto e messa in onda del cortometraggio ispirato al romanzo su Premium Crime il 6 ottobre scorso.

Per ricordare l’anno appena passato, quindi, ecco alcuni video significativi: i 7 teaser che preannunciavano l’arrivo in libreria, il booktrailer di lancio e il promo Mediaset della trasmissione.
Auguri a tutti di buon anno e di buona lettura!

COSE CHE RACCONTERÒ IN TV: 5# Come si sceglie il titolo di un giallo #IRAFUNESTA @PREMIUMCRIME @RizzoliLibri #LIBRI #BOOKS

Il titolo è il passaporto con cui il tuo romanzo si presenta al mondo. È fondamentale. Deve raccontare senza svelare, descrivere e invogliare il lettore. Appena finito di scrivere questo romanzo avevo un titolo di lavoro alla Lina Wertmuller “Il giorno in cui il Gaggina impazzì e impugnò la katana” ma non aveva il giusto appeal. Ci voleva qualcosa di immediato, che rimanesse impresso. L’illuminazione mi è venuta mentre ero in auto. All’improvviso la radio ha passato una vecchia canzone di Franco Battiato “Cuccuruccucù Paloma” . Lì c’è un passaggio in cui si parla dell’ira funesta del popolo afgano… è perfetta ho pensato. Perfetta perché l’ira funesta è un titolo “alto” che a tutti ricorda i tempi della scuola quando si studiava il pelìde Achille nell’Iliade di Omero ma, al tempo stesso, è anche immediato perché calza a pennello con la mia storia, cioè quella di un matto di paese, che con la sua ira funesta tiene in scacco un intero paese…

Il resto lo potrete vedere su Premium Crime domenica 6 ottobre alle ore 22.

Ecco il promo:

Quando scrivere è il meno: un lungo weekend letterario #irafunesta

Nella vita di uno scrittore d’oggi a volte penso che scrivere sia il meno. Il grosso del lavoro lo si fa dopo, quando il romanzo esce e tu lo devi raccontare all’universo mondo. A riguardo ci sono diverse scuole di pensiero: alcuni sostengono che non serva a nulla, altri che sia importantissimo. A me incontrare i lettori piace e penso che gli stessi vadano conquistati sul campo. Ogni giorno escono 400 nuovi libri: perché qualcuno dovrebbe leggere proprio il mio? Da qui la necessità (e la voglia) di raccontarlo in giro per l’Italia, anche perché spesso questi incontri diventano occasioni conviviali e spesso volano per nuovi progetti.
Detto questo, il prossimo weekend, lo devo ammettere, sarà uno dei più intensi dal punto di vista promozionale. In programma  infatti, ci sono ben quattro presentazioni nella Bassa. Sarò ospite da amici librai e da amici lettori che hanno letto e amato il mio ultimo romanzo L’ira funesta (Rizzoli).
Ecco la lista degli incontri. (Cliccate sulle immagini per visualizzare le varie locandine.)

santangeloSi comincia venerdì sera alle ore 21.15 a Sant’Angelo Lodigiano presso la sala Girona (viale Partigiani 68) con un incontro organizzato dalla Libreria Centrale. Comodo anche per i milanesi, i pavesi, i lodigiani…
L’evento su facebook qui.

 

 

schivenogliaSi prosegue sabato pomeriggio dagli amici dell’associazione “Arte e cultura” di Schivenoglia, in provincia di Mantova.
Qui l’appuntamento è per un aperitivo con l’autore (a cui segue lauta cena mantovana, ça va sans dire) alle ore 18 presso la sala conferenze delle pizzeria Bruschin.
Per l’occasione (dato che si gioca in casa) verrà anche proiettato il cortometraggio ispirato al romanzo e girato proprio nella Bassa mantovana.

sassuoloDomenica 14 aprile, alle 11 del mattino, sarà poi la volta della presentazione alla Libreria Mondadori di piazza Garibaldi 75 a Sassuolo (MO) dove a fare gli onori di casa sarà l’amica\collega\libraia Eliselle.
Anche qui, dopo presentazione, ci si pascerà dei sapori della Bassa

 

happyLa domenica si chiuderà quindi  in bellezza con un happy hour con autore a Noceto (PR) presso la libreria A Testa in SU in piazza Repubblica 26/27
L’evento facebook qui.

Che dire? Il prossimo weekend non avete proprio scuse: ad uno o più eventi dovete passare…

Si riparte: oggi Como, domani Busto Arsizio, sabato firmacopie a Milano e presentazione a Mortara #irafunesta

Paolo Roversi e Eleonora Boggio
Eleonora Boggio e Paolo Roversi alla Libreria Giovannacci di Biella, 12 gennaio 2013
Dopo la bella presentazione di martedì a Milano e quelle piemontesi della settimana scorsa, oggi riparte L’ira funesta tour dalla Libreria Ubik di Como di piazza San Fedele. Dalle 18 insieme al giornalista Dario Campione parleremo del nuovo romanzo. Domani, invece, sempre alle 18, sarò alla Libreria Ubik di Busto Arsizio dove ad introdurmi sarà Sara Magnoli.
Simone Sarasso e Paolo Roversi, presentazione alla Libreria Lazzarelli di Novara, 12 gennaio 2013
Simone Sarasso e Paolo Roversi, presentazione alla Libreria Lazzarelli di Novara, 12 gennaio 2013

Finita qui per questa settimana penserete. Invece no. Sabato ci sono addirittura due appuntamenti. Il primo, alla mattina, alla Libreria del Corso di Corso San Gottardo a Milano. Intorno a mezzogiorno sarò lì per firmare le copie del romanzo. Si chiude in bellezza, al pomeriggio, alle ore 17 quando presenterò L’ira funesta alla Libreria Ubik di Mortara dove mi introdurrà il giornalista Sandro Passi.
Non venire ad almeno uno degli appuntamenti sarebbe un delitto!