Un 8 marzo diverso con Radeschi e l’arte contemporanea. E un incipit in regalo
Pubblicato il 07.03.2012
Radeschi's version - il blog di Paolo Roversi

Enrico Radeschi, il protagonista di cinque miei romanzi e molti racconti, entra nel mondo dell’arte. E lo fa da par suo in sella al Giallone. L’appuntamento è per domani, giovedì 8 marzo, alla Galleria Jerome Zodo Contemporary di via Lambro 8 (zona Porta Venezia) a Milano a partire dalle ore 19.

L’occasione è la presentazione de L’Allieva, la pubblicazione nata dall’omonima opera performativa di Fiammetta De Michele e accompagnata da un racconto di Paolo Roversi.
Il catalogo è realizzato in edizione limitata da 1/50 copie numerate e firmate, su progetto grafico di Wonderingsolo di Lavinia Marinotti. L’incontro con gli autori Fiammetta De Michele e Paolo Roversi si terrà giovedì 8 marzo 2012 dalle ore 19:00 presso lo spazio di via Lambro 7, 20129 Milano. Per l’occasione l’attore Sergio Scorzillo intratterrà il pubblico con lettura ed interpretazione del racconto.

Ecco l’incipit del racconto

Fuori, sotto al cielo di novembre, una Milano plumbea e gelida si stendeva silenziosa. Banchi di nebbia perfino, come da anni non se ne vedevano a offuscare le strade della metropoli.
Enrico Radeschi, col suo pizzo mal curato, la giacca di velluto con le tasche piene di notes e penne e i jeans arrotolati in fondo, osservava il marciapiede attraverso la vetrina del locale, meditando come chiudere in modo degno quella serata in cui tutto era andato storto. Fu in quel preciso istante che una ragazza spuntata dal nulla venne a chiedere il suo aiuto. Che Radeschi facesse l’impiccione, l’hacker e un sacco di altre attività al limite del legale doveva avercelo scritto in faccia…

Il resto lo potrete leggere intervenendo alla serata di domani sera. L’evento su facebook

Social

Paolo Roversi

Paolo Roversi è nato nel 1975. Scrittore, giornalista e sceneggiatore, vive a Milano. Con Marsilio, nel 2015 ha pubblicato il dittico Città rossa, due romanzi sulla storia della criminalità milanese degli anni Settanta e Ottanta: Milano criminale e Solo il tempo di morire (premio Selezione Bancarella, premio Garfagnana in giallo).
Nel 2016, sempre con Marsilio, ha pubblicato La confraternita delle ossa, il primo episodio di una serie con protagonista il giornalista hacker Enrico Radeschi che comprende anche i romanzi: La marcia di Radeschi (Mursia), La mano sinistra del diavolo (Mursia, premio Camaiore di Letteratura Gialla 2007), Niente baci alla francese (Mursia) e L’uomo della pianura (Mursia).
Gli altri suoi romanzi sono Taccuino di una sbronza (Morellini), PesceMangiaCane (Edizioni Ambiente) e L’ira funesta (Rizzoli).
I suoi libri sono tradotti in Francia, Spagna, Germania e Stati Uniti.
Collabora con quotidiani e riviste ed è autore di soggetti per serie televisive e cortometraggi.
È fondatore e direttore del NebbiaGialla Suzzara Noir Festival e del portale MilanoNera.
Social
Scopri il nuovo romanzo di Paolo Roversi: La confraternita delle ossa (Marsilio)

Autore: Paolo Roversi

Paolo Roversi è nato nel 1975. Scrittore, giornalista e sceneggiatore, vive a Milano. Con Marsilio, nel 2015 ha pubblicato il dittico Città rossa, due romanzi sulla storia della criminalità milanese degli anni Settanta e Ottanta: Milano criminale e Solo il tempo di morire (premio Selezione Bancarella, premio Garfagnana in giallo). Nel 2016, sempre con Marsilio, ha pubblicato La confraternita delle ossa, il primo episodio di una serie con protagonista il giornalista hacker Enrico Radeschi che comprende anche i romanzi: La marcia di Radeschi (Mursia), La mano sinistra del diavolo (Mursia, premio Camaiore di Letteratura Gialla 2007), Niente baci alla francese (Mursia) e L’uomo della pianura (Mursia). Gli altri suoi romanzi sono Taccuino di una sbronza (Morellini), PesceMangiaCane (Edizioni Ambiente) e L’ira funesta (Rizzoli). I suoi libri sono tradotti in Francia, Spagna, Germania e Stati Uniti. Collabora con quotidiani e riviste ed è autore di soggetti per serie televisive e cortometraggi. È fondatore e direttore del NebbiaGialla Suzzara Noir Festival e del portale MilanoNera.