Il colpo del secolo da 45 milioni di dollari: ve lo racconto su GQ

L’anno nuovo inizia con il mio primo articolo per GQ ITALIA.
Racconto di una rapina incredibile i cui protagonisti si sono messi in tasca la bellezza di 45 milioni di dollari!
gqcover
Ecco le prime righe (il resto lo trovate in edicola fino alla fine di gennaio)
GQUna rapina come quella vista nel film Ocean’s Eleven è esistita davvero. Più in grande, però, e non si è limitata a colpire il caveau di un casinò ma è avvenuta su scala mondiale. Il 19 febbraio del 2011, infatti, più di un centinaio di uomini sparsi in 28 paesi del mondo hanno assaltato simultaneamente i bancomat delle principali città, da New York a Tokio, ripulendoli fino all’ultimo centesimo.



La banda Cavallero: il terzo pezzo dei luoghi della Milano in nero

corr1Ieri sulle pagine milanesi del Corriere della Sera è apparso il terzo pezzo della serie “i luoghi della Milano in nero” curata dal sottoscritto.

Dopo Rina Fort e la rapina di via Osoppo stavolta è toccato alla banda Cavallero, il cui capo era soprannominato il bandito dai denti di lupo.
Potete leggere il pezzo integrale (e sfogliare la gallery) qui.
Prossimo appuntamento la settima prossima con il quarto e ultimo articolo di questa miniserie.

I luoghi della Milano in nero: oggi Rina Fort, il primo di una serie di 4 articoli sul Corriere della Sera

RinafortDi ritorno dalle vacanze sono stato accolto da una bella sorpresa sul Corriere della Sera. A cominciare da oggi, infatti, il quotidiano milanese ha iniziato a pubblicare una serie di miei articoli dal titolo I luoghi della Milano in nero (qui sotto il logo).luoghidellamilanouinnero
Si tratta di quattro pezzi in cui, durante il mese di agosto, ripercorrerò alcuni casi celebri della nera milanese molti già raccontanti, anzi romanzati, in Milano Criminale.
Oggi si parte con l’unico non raccontato esplicitamente nel romanzo: quello di Rina Fort, la belva di San Gregorio.

Il pezzo (che compare come strillo nella prima pagina dell’inserto Milano e a cui è dedicata quasi per intero la pagina cinque)  è corredato da foto di ieri e di oggi relative al luogo del crimine e alla vicenda.

Qui il link dove potete leggere il pezzo integrale.
Buona lettura!

 

L’ira funesta e Chiodaroli sulla Prealpina #irafunesta

OLYMPUS DIGITAL CAMERASulla Prealpina di oggi, a cinque giorni dall’apparizione in libreria del mio nuovo romanzo, è stato pubblicato un bel pezzo dedicato all’Ira funesta (Rizzoli) e al cortometraggio che abbiamo girato l’estate scorsa con protagonista Stefano Chiodaroli da cui sono stati anche tratti sette teaser e il booktrailer per il lancio del libro.
I teaser fino ad ora pubblicati sono visibili qui.