Il fascino discreto delle presentazioni letterarie nei bar

Presentazioni, da quando faccio lo scrittore, ne ho fatte davvero tante. Credo almeno una trentina all’anno se non di più. Alcune sono ordinarie, altre da dimenticare, altre esaltanti. Alcune sono nei bar e queste, devo dire, come quella di martedì scorso (dove Sam Cosmai ha scattato questa foto e dove l’istrionico Sergio Scorzillo mi ha presentato ed ha letto magistralmente brani del nuovo romanzo PesceMangiaCane) ti ridanno il senso del confronto col pubblico in maniera più umana, rilassata. Si beve birra, si discute e alla fine in tanti comprano il romanzo. Non c’è quell’atmosfera austera delle librerie. Questo per dire? Che lo rifarò. Nei bar, nei pub. Perché se la gente non viene in libreria, allora vale la pena andare dove la gente si diverte e parlare di libri.

L'autore Paolo Roversi

Scrittore, giornalista, sceneggiatore e organizzatore di festival crime. Grande appassionato di tecnologia. Tutto in ordine sparso. Bio completa qui

Leggi tutti gli articoli di Paolo Roversi →