Il Quadro : un mio racconto per la Mondadori
Pubblicato il 04.10.2007
Radeschi's version - il blog di Paolo Roversi

La notizia è questa: in edicola da sabato prossimo troverete, in appendice al Giallo Mondadori intitolato Nessun Male di Bruno Pampaloni un mio racconto dal titolo Il Quadro.
E’ la prima volta che pubblico con la Mondadori e sono un po’ agitato. Il racconto è breve, dodici cartelle, ma credo intenso. Dentro ci trovate Radeschi, Sebastiani, Mascaranti e un po’ di personaggi dei miei gialli.
Una Milano fatta di skinheads e cadaveri galleggianti nella Martesana, di vespa gialla e anziane in coda alla Poste…
Ecco come comincia:

Il cadavere era incagliato fra un tronco d’albero ed una lavatrice arrugginita, nel punto in cui il Naviglio s’infila sotto viale Monza. Una folla di curiosi si era radunata sulle sponde e sul ponte: un morto il sette di luglio, quando ancora nessuno a Milano era in ferie, attirava più curiosi di una prima alla Scala.
Il vicequestore Loris Sebastiani scese sudato dall’auto passandosi un sigaro spento da una parte all’altra della bocca, come faceva sempre quando era nervoso. L’ispettore Mascaranti, primo a giungere sul posto, gli si fece incontro.

Il resto, se volete, lo trovate in edicola.

Social

Paolo Roversi

Paolo Roversi è nato nel 1975. Scrittore, giornalista e sceneggiatore, vive a Milano. Con Marsilio, nel 2015 ha pubblicato il dittico Città rossa, due romanzi sulla storia della criminalità milanese degli anni Settanta e Ottanta: Milano criminale e Solo il tempo di morire (premio Selezione Bancarella, premio Garfagnana in giallo).
Nel 2016, sempre con Marsilio, ha pubblicato La confraternita delle ossa, il primo episodio di una serie con protagonista il giornalista hacker Enrico Radeschi che comprende anche i romanzi: La marcia di Radeschi (Mursia), La mano sinistra del diavolo (Mursia, premio Camaiore di Letteratura Gialla 2007), Niente baci alla francese (Mursia) e L’uomo della pianura (Mursia).
Gli altri suoi romanzi sono Taccuino di una sbronza (Morellini), PesceMangiaCane (Edizioni Ambiente) e L’ira funesta (Rizzoli).
I suoi libri sono tradotti in Francia, Spagna, Germania e Stati Uniti.
Collabora con quotidiani e riviste ed è autore di soggetti per serie televisive e cortometraggi.
È fondatore e direttore del NebbiaGialla Suzzara Noir Festival e del portale MilanoNera.
Social
Scopri il nuovo romanzo di Paolo Roversi: La confraternita delle ossa (Marsilio)

Autore: Paolo Roversi

Paolo Roversi è nato nel 1975. Scrittore, giornalista e sceneggiatore, vive a Milano. Con Marsilio, nel 2015 ha pubblicato il dittico Città rossa, due romanzi sulla storia della criminalità milanese degli anni Settanta e Ottanta: Milano criminale e Solo il tempo di morire (premio Selezione Bancarella, premio Garfagnana in giallo). Nel 2016, sempre con Marsilio, ha pubblicato La confraternita delle ossa, il primo episodio di una serie con protagonista il giornalista hacker Enrico Radeschi che comprende anche i romanzi: La marcia di Radeschi (Mursia), La mano sinistra del diavolo (Mursia, premio Camaiore di Letteratura Gialla 2007), Niente baci alla francese (Mursia) e L’uomo della pianura (Mursia). Gli altri suoi romanzi sono Taccuino di una sbronza (Morellini), PesceMangiaCane (Edizioni Ambiente) e L’ira funesta (Rizzoli). I suoi libri sono tradotti in Francia, Spagna, Germania e Stati Uniti. Collabora con quotidiani e riviste ed è autore di soggetti per serie televisive e cortometraggi. È fondatore e direttore del NebbiaGialla Suzzara Noir Festival e del portale MilanoNera.