On the road again
Pubblicato il 30.12.2009
Radeschi's version - il blog di Paolo Roversi

Fine dell’anno, tempo di bilanci. Il 2009 è stato un anno inteso, vero, duro per certi versi anche se dall’esterno non sembra così. Il mondo è sempre pronto a sputare giudizi. Sai che novità, vero?
Tante persone nuove, tante persone di cui non rimpiango la mancanza, tante persone che sarebbe meglio perdere, tante persone che farebbero meglio a starsene zitte una buona volta. Fa parte del gioco penso. Ognuno ha i suoi inferni, direbbe Bukowski. Il buon proposito è lasciarsi tutto alle spalle, rimettersi sulla strada.
Già quest’anno ho viaggiato molitssimo.
Tanti i luoghi in cui sono stato. Solo a fare la conta mi perdo: Scozia, Francia, Inghlilterra, Belgio, Spagna,Svizzera, Portogallo e poi chilometri su chilometri in Italia. Un po’ nomade, alla Chatwin. E la foto che metto a corredo rappresenta un po’ questo spirito: on the road, in sella al Giallone.
E l’anno venturo si preannuncia ancora più intenso. Sarò nuovamente in viaggio perché, come ho avuto modo di scrivere quest’anno, l’importante non è mai la destinazione, ma il viaggio. On the road again, quindi.

Social

Paolo Roversi

Paolo Roversi è nato nel 1975. Scrittore, giornalista e sceneggiatore, vive a Milano. Con Marsilio, nel 2015 ha pubblicato il dittico Città rossa, due romanzi sulla storia della criminalità milanese degli anni Settanta e Ottanta: Milano criminale e Solo il tempo di morire (premio Selezione Bancarella, premio Garfagnana in giallo).
Nel 2016, sempre con Marsilio, ha pubblicato La confraternita delle ossa, il primo episodio di una serie con protagonista il giornalista hacker Enrico Radeschi che comprende anche i romanzi: La marcia di Radeschi (Mursia), La mano sinistra del diavolo (Mursia, premio Camaiore di Letteratura Gialla 2007), Niente baci alla francese (Mursia) e L’uomo della pianura (Mursia).
Gli altri suoi romanzi sono Taccuino di una sbronza (Morellini), PesceMangiaCane (Edizioni Ambiente) e L’ira funesta (Rizzoli).
I suoi libri sono tradotti in Francia, Spagna, Germania e Stati Uniti.
Collabora con quotidiani e riviste ed è autore di soggetti per serie televisive e cortometraggi.
È fondatore e direttore del NebbiaGialla Suzzara Noir Festival e del portale MilanoNera.
Social
Scopri il nuovo romanzo di Paolo Roversi: La confraternita delle ossa (Marsilio)

Autore: Paolo Roversi

Paolo Roversi è nato nel 1975. Scrittore, giornalista e sceneggiatore, vive a Milano. Con Marsilio, nel 2015 ha pubblicato il dittico Città rossa, due romanzi sulla storia della criminalità milanese degli anni Settanta e Ottanta: Milano criminale e Solo il tempo di morire (premio Selezione Bancarella, premio Garfagnana in giallo). Nel 2016, sempre con Marsilio, ha pubblicato La confraternita delle ossa, il primo episodio di una serie con protagonista il giornalista hacker Enrico Radeschi che comprende anche i romanzi: La marcia di Radeschi (Mursia), La mano sinistra del diavolo (Mursia, premio Camaiore di Letteratura Gialla 2007), Niente baci alla francese (Mursia) e L’uomo della pianura (Mursia). Gli altri suoi romanzi sono Taccuino di una sbronza (Morellini), PesceMangiaCane (Edizioni Ambiente) e L’ira funesta (Rizzoli). I suoi libri sono tradotti in Francia, Spagna, Germania e Stati Uniti. Collabora con quotidiani e riviste ed è autore di soggetti per serie televisive e cortometraggi. È fondatore e direttore del NebbiaGialla Suzzara Noir Festival e del portale MilanoNera.