Quando scrivere è il meno: un lungo weekend letterario #irafunesta
Pubblicato il 10.04.2013
sassuolo

Nella vita di uno scrittore d’oggi a volte penso che scrivere sia il meno. Il grosso del lavoro lo si fa dopo, quando il romanzo esce e tu lo devi raccontare all’universo mondo. A riguardo ci sono diverse scuole di pensiero: alcuni sostengono che non serva a nulla, altri che sia importantissimo. A me incontrare i lettori piace e penso che gli stessi vadano conquistati sul campo. Ogni giorno escono 400 nuovi libri: perché qualcuno dovrebbe leggere proprio il mio? Da qui la necessità (e la voglia) di raccontarlo in giro per l’Italia, anche perché spesso questi incontri diventano occasioni conviviali e spesso volano per nuovi progetti.
Detto questo, il prossimo weekend, lo devo ammettere, sarà uno dei più intensi dal punto di vista promozionale. In programma  infatti, ci sono ben quattro presentazioni nella Bassa. Sarò ospite da amici librai e da amici lettori che hanno letto e amato il mio ultimo romanzo L’ira funesta (Rizzoli).
Ecco la lista degli incontri. (Cliccate sulle immagini per visualizzare le varie locandine.)

santangeloSi comincia venerdì sera alle ore 21.15 a Sant’Angelo Lodigiano presso la sala Girona (viale Partigiani 68) con un incontro organizzato dalla Libreria Centrale. Comodo anche per i milanesi, i pavesi, i lodigiani…
L’evento su facebook qui.

 

 

schivenogliaSi prosegue sabato pomeriggio dagli amici dell’associazione “Arte e cultura” di Schivenoglia, in provincia di Mantova.
Qui l’appuntamento è per un aperitivo con l’autore (a cui segue lauta cena mantovana, ça va sans dire) alle ore 18 presso la sala conferenze delle pizzeria Bruschin.
Per l’occasione (dato che si gioca in casa) verrà anche proiettato il cortometraggio ispirato al romanzo e girato proprio nella Bassa mantovana.

sassuoloDomenica 14 aprile, alle 11 del mattino, sarà poi la volta della presentazione alla Libreria Mondadori di piazza Garibaldi 75 a Sassuolo (MO) dove a fare gli onori di casa sarà l’amica\collega\libraia Eliselle.
Anche qui, dopo presentazione, ci si pascerà dei sapori della Bassa

 

happyLa domenica si chiuderà quindi  in bellezza con un happy hour con autore a Noceto (PR) presso la libreria A Testa in SU in piazza Repubblica 26/27
L’evento facebook qui.

Che dire? Il prossimo weekend non avete proprio scuse: ad uno o più eventi dovete passare…

Social

Paolo Roversi

Paolo Roversi è nato nel 1975. Scrittore, giornalista e sceneggiatore, vive a Milano. Con Marsilio, nel 2015 ha pubblicato il dittico Città rossa, due romanzi sulla storia della criminalità milanese degli anni Settanta e Ottanta: Milano criminale e Solo il tempo di morire (premio Selezione Bancarella, premio Garfagnana in giallo).
Nel 2016, sempre con Marsilio, ha pubblicato La confraternita delle ossa, il primo episodio di una serie con protagonista il giornalista hacker Enrico Radeschi che comprende anche i romanzi: La marcia di Radeschi (Mursia), La mano sinistra del diavolo (Mursia, premio Camaiore di Letteratura Gialla 2007), Niente baci alla francese (Mursia) e L’uomo della pianura (Mursia).
Gli altri suoi romanzi sono Taccuino di una sbronza (Morellini), PesceMangiaCane (Edizioni Ambiente) e L’ira funesta (Rizzoli).
I suoi libri sono tradotti in Francia, Spagna, Germania e Stati Uniti.
Collabora con quotidiani e riviste ed è autore di soggetti per serie televisive e cortometraggi.
È fondatore e direttore del NebbiaGialla Suzzara Noir Festival e del portale MilanoNera.
Social
Scopri il nuovo romanzo di Paolo Roversi: La confraternita delle ossa (Marsilio)

Autore: Paolo Roversi

Paolo Roversi è nato nel 1975. Scrittore, giornalista e sceneggiatore, vive a Milano. Con Marsilio, nel 2015 ha pubblicato il dittico Città rossa, due romanzi sulla storia della criminalità milanese degli anni Settanta e Ottanta: Milano criminale e Solo il tempo di morire (premio Selezione Bancarella, premio Garfagnana in giallo). Nel 2016, sempre con Marsilio, ha pubblicato La confraternita delle ossa, il primo episodio di una serie con protagonista il giornalista hacker Enrico Radeschi che comprende anche i romanzi: La marcia di Radeschi (Mursia), La mano sinistra del diavolo (Mursia, premio Camaiore di Letteratura Gialla 2007), Niente baci alla francese (Mursia) e L’uomo della pianura (Mursia). Gli altri suoi romanzi sono Taccuino di una sbronza (Morellini), PesceMangiaCane (Edizioni Ambiente) e L’ira funesta (Rizzoli). I suoi libri sono tradotti in Francia, Spagna, Germania e Stati Uniti. Collabora con quotidiani e riviste ed è autore di soggetti per serie televisive e cortometraggi. È fondatore e direttore del NebbiaGialla Suzzara Noir Festival e del portale MilanoNera.