Tag «paris»

Parigi, Hemingway, Radeschi e un caffè dove scrivere

C’è sempre un caffè in cui chiudersi a scrivere a Parigi. Hemingway credo l’abbia fatto dappertutto (sempre con un bicchiere pieno sul tavolo) e non solo al Deux Magots. Anche il protagonista di quattro miei romanzi, Enrico Radeschi, una volta ha trascorso un’avventura nella capitale francese, rischiando pure di farsi ammazzare. E pensare che c’era …

Parigi diventa la Città Rossa

Domani si parte per Parigi. Manco da un paio d’anni e questa volta ci vado per una ragione letteraria. Sarò al Salon du Livre de Paris per presentare il mio La ville rouge (edizione francese di Milano Criminale) recentemente pubblicato in Francia. Incontrerò giornalisti, scrittori, addetti ai lavori… Sto rispolverando il mio francese. Ci risentiamo …

La Maison de l’Entrecôte de Paris

Il suo girovagare lo condusse sull’altra sponda della Senna, fino a immettersi nel lunghissimo boulevard Saint-Germain. Dopo un bel pezzo di strada sbucò in una piazza quadrata, con al centro una fontana e alberi tutto intorno, sulla quale si affacciava la famosa chiesa di Saint-Sulpice. Dal sagrato, grazie al Codice da Vinci, stava partendo una …

Les Passages de Paris

I propositi turistici di Enrico avevano preso forma, senza preavviso, al momento del petit déjeuner. Superare l’infinita diatriba fra croissant e pain au chocolat,il suo concorrente più diretto e agguerrito, non fu semplice. Il secondo è forse meno nobile, ma probabilmente più gustoso. Radeschi li mise a confronto, senza decretare un vincitore, intingendoli nella sua …

La mia Parigi raccontata a Radio24, fra baguette e Gaulois

Paris. Una città che mi porto dentro, cui ho dedicato scritti e pensieri. E che ho avuto il piacere e l’onore di raccontare su Radio24 alla trasmissione Il Viaggiatore. Se ve la siete persa  ( o se vi va di riascoltarla) ecco qui di seguito il podcast. Il viaggio durerà un’ora e vi racconterò dei …

Writing in Paris

Sto lavorando al quarto romanzo della serie Radeschi. Ho sempre fogli da correggere in tasca e un taccuino al seguito per raccogliere idee e focalizzare.
Meglio se davanti ad una blanche nel quartier latin no?

Ecco alcuni scatti della mia personale ricerca dell’ispirazione a Paris 😉